14-06-2014 / England-Italy 1-2

14-05-2003 / Juventus-Real Madrid 3-1

05-11-2013 / Juventus-Real Madrid 2-2

23-10-2013 / Real Madrid-Juventus 2-1

21-10-2008 / Juventus-Real Madrid 2-1 

05-11-2008 / Real Madrid-Juventus 0-2

Il 1° giugno 1967 la Juventus conquistava uno dei suoi Scudetti più incredibili. A quattro giornate dalla fine l’Inter occupava la prima posizione in classifica mentre la Juventus, reduce da una rovinosa trasferta a San Siro contro il Milan (3-1), rimaneva staccata di quattro punti e vedeva ridursi al minimo le possibilità di riprendere i nerazzurri. Il 7 maggio si riaccendevano le speranze: Juventus-Inter terminava 1-0 con gol di Erminio Favalli. Ma una settimana dopo i bianconeri allenati da Heriberto Herrera venivano bloccati sull’1-1 a Mantova: a quel punto i giochi sembravano fatti e l’Inter riprese fiato. Invece la Juventus continuò a combattere e a mettere pressione ai nerazzurri, battendo il Vicenza per 1-0 (21 maggio 1967) e presentandosi alla vigilia dell’ultima giornata con solo un punto di svantaggio. Ma, a quel punto, per vincere il campionato sarebbe servito un miracolo: battere la Lazio e sperare in un crollo dell’Inter contro il Mantova. Crollo che, clamorosamente, ebbe luogo: la Juventus, intanto, riuscì a sconfiggere la Lazio per 2-1 grazie alle reti di Bercellino e Zigoni e si laureò, contro tutti i pronostici, Campione d’Italia per la 13° volta. (Edoardo)

Juventus e Antonio Conte, tre anni insieme: 102 vittorie, 34 pareggi e solo 15 sconfitte su 151 partite ufficiali disputate; 280 gol fatti e 101 subiti; cinque trofei (due Supercoppe e tre Scudetti).

srthemes